JfK

Immagine

Questi giorni (e specialmente oggi) parlano tutti di Kennedy, per via del cinquantesimo anniversario dalla sua morte. Io, non essendo americano, non essendo esperto di storia americana e non essendo di quegli anni, l’unica idea che ho di JFK è quella dei film, delle foto, delle canzoni, della cultura americana d’esportazione, sostanzialmente un personaggio di un film. Infondo non è più che normale, quasi banalmente giusto, che il presidente ideale degli USA non sia altro che un’icona pop? 

Meglio un giorno da Gedeone…

il classico nuovo testamento dei Gideons, blu e tascabile.

Questa mattina ho partecipato ad una distribuzione di nuovi testamenti davanti alle varie facoltà dell’università di Tor Vergata (io ero davanti a giurisprudenza) insieme all’associazione dei Gideons international, detta all’italiana i GEDEONI! Questa missione o associazione, qual dir si voglia, è nata, manco a dirlo, negli USA nel 1898 ed ha come unico scopo e proposito quello di diffondere al massimo il messaggio del vangelo, in un modo semplicissimo… il più semplice: lasciare che il vangelo parli da solo. I Gedeoni infatti stampano in 82 lingue diverse il nuovo testamento e poi gratuitamente lo distribuiscono, senza predicazioni, senza sermoni, volantini o parole extra… il loro crede è chiaro: il vangelo parla da solo ed è potente abbastanza per cambiare la vita di una persona… senza aiutini.

Così questa mattina mentre a ripetizione chiedevo “posso?”, “ciao, questo è un regalo per te” “posso? è un regalo” ai vari studenti, e non, che transitavano per l’ingresso della facoltà, ho avuto modo di osservare varie situazioni facendo delle considerazioni personali.

La prima cosa che ho notato in assoluto è che siamo, come società, come ragazzi di questa società, assolutamente e completamente disabituati al “dono”, al regalo disinteressato, al ricevere senza dover dare nulla in cambio. Per carità… cosa più che logica e quasi inevitabile oggi giorno! Tra promoter, agenti e venditori ambulanti si fa molto, molto presto a dover rimpiangere di essersi fermati pochi secondi per ricevere un “regalo” alla modica cifra di… una situazione logica, come dicevo, ma veramente triste. Triste perché ci fa capire di come intorno a noi siamo abituati a prendere “sòle” e “bidoni” in continuazione. Comunque alla fine, dovendolo proporre anche fino a 6 volte a qualcuno (ragazzi, scusate ma dopo un po’ sembrate tutti uguali!) siamo riusciti a far accettare il regalo. Non a tutti, ma alla maggior parte.

La seconda cosa che ho notato è il fastidioso, ma pure questo quasi inevitabile, binomio cattolicesimo-bibbia oppure testimoni di Geova-bibbia. Che in Italia la religione sia quasi un monopolio del vaticano lo dico sempre però spero sempre di intenderlo solo a livello delle istituzioni e non delle persone per strada. Se un politico è servile con la chiesa cattolica ormai ci sono abituato, ma che un ragazzo della mia età pensi che il nuovo testamento sia solo roba da cattolici, beh mi sento un po’ offeso! Non tanto per i cattolici, ma per il fatto che il vangelo non è proprietà di nessuno, tanto meno dei testimoni di Geova! (lo dico perché molti ci prendevano per testimoni di Geova) ma non è nemmeno proprietà dei protestanti, degli ortodossi o chicchessia, la Bibbia è tua! Se qualcuno dice il contrario… diffida! La Bibbia è il messaggio di Dio per te! Così mi sono anche un po’ divertito a vedere la faccia dubbiosa di ragazzi che mi dicevano “no, ma io non sono cattolico” e si sentivano rispondere “beh, neanche io!” e così incuriositi accettavano il piccolo libretto blu, che in realtà molti, moltissimi, hanno scambiato per un’agendina…

Ho notato in molti invece una straordinaria apertura a quella che considero la parola di Dio. Qualcuno tornando indietro ne ha chiesti altri per i propri amici, molti chiedevano di che traduzione si trattasse per poter capire bene la credibilità del testo. E così tra nichilisti e atei sono passate buone 3 ore di distribuzione…

Alla fine di queste tre ore ho osservato un’altra, e ultima cosa, che in effetti noto da molto tempo non solo tra i miei coetanei. Ve la propongo facendovi un esempio pratico: scrivereste mai una recensione per un film che non avete mai visto  o per un libro che non avete mai letto? O magari raccomandereste mai ad un vostro amico il lavoro di una persona che non avete mai conosciuto? Penso che in tutti i casi la risposta sia no. Eppure noto una grande ostinazione a scrivere questa “recensione” negativa nei confronti della fede cristiana senza averla mai “vista” o “letta” o “conosciuta” per attenerci agli esempi fatti. Capita spesso sentire persone attaccare il cristianesimo bollandolo come “fesserie” “spazzatura” “roba non adatta a me” senza però aver mai visto “il film”, senza quindi aver preso in mano un vangelo e leggerlo, per i fatti proprio senza preti, pastori o consulenti di mezzo. Semplicemente per farsi un’idea di quello che c’è scritto, ma personale! Non interpretata da un altro. Se non hai mai letto il vangelo ti consiglio di farlo al più presto, perché sono sicuro ti sarà utile e se pur non iniziassi un percorso di fede ne avrai un guadagno culturale non indifferente, visto che Gesù, che ci crediate o no, ha condizionato e stravolto gli ultimi 2000 anni della nostra storia…

VOTAMI SU OK NOTIZIE
oknotizie

“Politica” estera

critichiamo tanto i nostri politici, siamo esterofili ma tutto il mondo è paese…

obamaween

Barak Obama con la moglie Michelle (travestita da catwoman)

obamaweenw

Robert Gibbs, addetto stampa del presidente(travestito da Dart Fener

ANCHE OBAMA VA CON I TRAVESTITI…

Di Halloween, ma pur sempre travestiti! 🙂

Le foto sono state scattate durante una cena alla casa bianca per i bambini provenienti da tutte le parti degli USA, un modo carino per celebrare l’americanissima ricorrenza, la cosa più scenica forse è stata la casa bianca di “arancio vestuta” (zucca style)  come allego nella foto sotto:

US-POLITICS-OBAMA-HALLOWEEN

VOTAMI SU OK NOTIZIE
oknotizie

Spot sull’aborto

Notizia di oggi, Obama vuole sbloccare i fondi pubblici per poter finanziare gli aborti. Certo, caso di politica interna americana quindi teoricamente lontano da noi, ma fatto sta che gli USA resteranno sempre uno standard, nel bene e nel male. Si sapeva che Obama fosse favorevole all’aborto, si sapeva… ma speravo, dopo la grande scelta di chiudere Guantanamo, che non facesse nulla a favore di questa pratica che considero barbara e avvilente… è pur vero che il neo presidente degli stati uniti, che tra l’altro mi piace moltissimo, ha dichiarato che l’aborto deve essere l’ultima possibilità e che bisogna lavorare sulla prevenzione, però questa scelta mi vede in disaccordo, sono contrario all’assassinio di vite inncocenti e l’arroganza di poter decidere chi deve vivere e chi no. A questo proposito sta spopolando il video che vi metto sotto, mi è piaciuto molto. Ve lo riassumo, si vede l’ecografia di un bimbo e le scritte “Questo bambino in futuro avrà un casa a pezzi, suo padre lo abbandonerà e sua madre da sola lo farà crescere con fatica, nonostante tutto resisterà e… diventerà il primo presidente afro-americano degli USA. VITA. Immagina il potenziale” insomma si tratta di Obama stesso, che se avesse subito, come logica abortista appoggerebbe, un aborto non sarebbe diventato uno degli uomini più importanti della storia moderna.

Blog Risiko!

Questi giorni ho notato un aumento incredibile delle visite dall’estero! E la domanda che mi pongo è: quanti di questi contatti sono voluti e quanti mi hanno insultato per aver messo parole chiave che li hanno fuorviati? 😀

Da sabato ci sono stati contatti da Venezuela, Spagna, Brasile, Polonia e ritorni da svizzera, germania e stati uniti! Italiani all’estero? boh! Comunque ho i miei dubbi che tutti questi abbiano trovato risposte ai loro perché sul blog… 😀 Quando ho visto comparire anche la bandierina del venezuela e poco dopo quella brasiliana il pensiero è stato immediato, (un pensiero da “risikista” occasionale ma appassionato) ora scavalco l’atlantico e conquisto l’AFRICA!

Invece, proprio come nel gioco da tavola più bello del mondo, l’Asia sembra il territorio più difficile da conquistare, neanche una visita dall’est! E dai sù sù, lettori di tutto il mondo UNITEVI!! REGALATEMI UNA VISITA ASIATICA! Non importa da dove: Cina, Giappone, India, Iran ecc… voglio anche io abbracciare il mercato asiatico!

P.S. Non c’entra niente ma noto che ci sono molte visite per il post “Silenzio d’oro” mi fa molto piacere visto l’argomento trattato e l’impegno del grande Carlos Martinez!

Homer e Obama!

Geniali! 😀

“devo dirlo al presidente Mccain” è veramente degno di Homer Simpson! Non so voi, ma io amo questo cartone alla follia, ha dei flash veramente assurdi… le ultimissime puntate non mi fanno impazzire ma riescono ancora ad offrire dei bei momenti… GRANDE HOMER!!

Spesso mi sono domandato perché fossero gialli e prima che uscisse il loro film, su una rivista lessi che l’idea venne ad un’autore per trarre in inganno gli spettatori ein modo che pensassero, appena accesa la tv, che l’elettrodomestico non funzionasse bene.. non so se questo è il vero motivo, ma questo è quello che conosco io.