A volte ritornano…

torna a casa! TORNA!!!

Io sono stato onestissimo nell’iniziare questo spazio dicendovi che la costanza nei blog era il mio punto debole… così sono partito con aggiornamenti più puntuali di Alessia Marcuzzi nella pubblicità dell’actimel, ma poi piano piano… ho rallentato, frenato, fino a dimenticarmi quasi di avere un blog da curare. L’ultimo ricordo che ho del blog in effetti è: “ah sì, lo aggiorno domani…” il domani è durato molti giorni, è divenuto simbolico e in definitiva ha iniziato a rappresentare l’eternità… 🙂

La cosa più bella di tutta questa storia l’ho riscontrata qualche giorno fa quando, ricordandomi casualmente di avere uno spazio mio sul web, ho aperto l’impolverato pannello di controllo di wordpress, controllato le statistiche e scoperto con stupore che il blog ha quasi più visite da quando non ci scrivo! 😮

Cos’è? una velata critica alle mie capacità di scrittore? O magari qualcuno pensava che fossi morto, e si sa, il postumo tira una cifra! Come i prezzi delle opere d’arte lievitano alla morte dell’autore, così molti avranno pensato del blog! ILLUSI! Pensavate di esservi liberati di me, invece rieccomi qui, a occupare fieramente lo spazio che faticosamente (fatica non mia ma di ki si è inventato wordpress casomai) ho aperto!

Rieccomi, come Baglioni anni dopo, come Lessi che torna a casa, come i Duran Duran alla ribalta, o come i miei amati Police… non potevo rinunciare al fascino di un rientro in scena a distanza di tempo! Eccomi signori, sono vivo e sono qui… sempre più ottimista, cristiano e con la voglia di vivere a pieno la mia vita!

La riscoperta sedentarietà dopo un anno dedicato a girare per l’Italia dovrebbero aiutarmi nella regolarità dell’aggiornamento. Certo, avrei dovuto iniziare a settembre, anche perché domani me ne vado qualche giorno al mare e quindi riabbandonerò tutto… ma che volete farci? Non avevo nulla da fare in questa sera di mezza estate… 🙂

davidissimo.wordpress.com

Annunci

Home sweet Home

C’è sempre qualcosa di particolare nell’aria di casa, non è spiegabile, è una sensazione che hai dentro, una percezione che senti nei polmoni alla prima boccata d’aria e che arriva fino al cuore più che nella testa. Quando sali su un treno, aereo, macchina ecc… da una qualsiasi altra parte del mondo e poi riscendi nella tua città o paese senti subito che nell’atmosfera c’è qualcosa di familiare. I colori, gli odori, le voci, perfino le gocce d’acqua ti sembra di averle già conosciute,  la strana sensazione di conoscere tutti, anche se in effetti sei in mezzo a degli estranei! Non è una questione di quanto stavi bene o male fuori dalla tua città, come non conta se ti sei divertito o sei andato al lavoro, prima o poi vuoi rientrare a casa! C’è qualcosa di bello in questa sensazione, qualcosa che ti fa senitere legato a milioni di altre persone, che ti fa sentire un attaccamento bello a quel tuo pezzetto di terra… non essendo mai stato fuori casa così a lungo non mi ero mai accorto di quanto fossi legato a tutto qui, anzi… pensavo il contrario. E’ bello sentirsi a casa ma ancora più bello è esserci, a casa.