Black&Lines

Immagine

Portrait black&lines

Annunci

l’odio…

L’odio può essere un veleno pericoloso, se non indirizzato verso le giuste cose… è addirittura positivo odiare a volte: odiare l’ingiustizia, odiare la cattiveria, odiare l’odio. Roba da maneggiare con cautela. L’odio si insidia piano piano annidandosi nel cuore, nella mente, nei gesti. Lo si scorge nell’invidia e nella gelosia, nella rabbia e nella cecità di alcuni comportamenti. Ci mette un po’ ad inibire la pazienza, l’amore e l’amicizia. L’odio porta alla morte di tristezza, di solitudine. L’odio non ha giustificazione se non l’egoismo. Sottovalutarlo è facile. Estinguerlo molto complicato. Lo immagino come una densa composizione nera e gelatinosa che prende lentamente possesso delle vene, mischiandosi al sangue, e annullandone il calore, raggela i sentimenti più belli, raffredda le emozioni. Sotto forma di menefreghismo spegne ogni tentativo di recupero. L’odio non ha ragione, mai, perché l’odio la ragione oscura coprendo di nero anche gli occhi e la lucida imparzialità. L’odio è complottista, squallido e aberrante. L’odio ostruisce l’anima fino a che null’altro la possa riempire. L’odio è la morte, la morte dei sensi, dell’amore, dell’uomo.

Spot sull’aborto

Notizia di oggi, Obama vuole sbloccare i fondi pubblici per poter finanziare gli aborti. Certo, caso di politica interna americana quindi teoricamente lontano da noi, ma fatto sta che gli USA resteranno sempre uno standard, nel bene e nel male. Si sapeva che Obama fosse favorevole all’aborto, si sapeva… ma speravo, dopo la grande scelta di chiudere Guantanamo, che non facesse nulla a favore di questa pratica che considero barbara e avvilente… è pur vero che il neo presidente degli stati uniti, che tra l’altro mi piace moltissimo, ha dichiarato che l’aborto deve essere l’ultima possibilità e che bisogna lavorare sulla prevenzione, però questa scelta mi vede in disaccordo, sono contrario all’assassinio di vite inncocenti e l’arroganza di poter decidere chi deve vivere e chi no. A questo proposito sta spopolando il video che vi metto sotto, mi è piaciuto molto. Ve lo riassumo, si vede l’ecografia di un bimbo e le scritte “Questo bambino in futuro avrà un casa a pezzi, suo padre lo abbandonerà e sua madre da sola lo farà crescere con fatica, nonostante tutto resisterà e… diventerà il primo presidente afro-americano degli USA. VITA. Immagina il potenziale” insomma si tratta di Obama stesso, che se avesse subito, come logica abortista appoggerebbe, un aborto non sarebbe diventato uno degli uomini più importanti della storia moderna.