Katy Rose – Original Skin (e traduzione)

Katy Rose è nata 4 giorni prima di me, un motivo sufficiente per attirare la mia attenzione. Se ci mettiamo anche che Katy Rose è una cantante molto originale (se ci vogliamo mettere che è carina…) ecco fatto che il motivo per sentirla un po’ è più che sufficiente. Musiche innegabilmente Pop, ma diciamo un Pop “nobile”, se mi passate la battuta. Interessante e contaminato con generi vari ed eventuali, uniti alla creatività di un’autrice che al momento del debutto aveva solo 17anni e un CD pieno di canzoni scritte da sola con colonne sonore realizzate già per due film. Non Male.

Un percorso di vita travagliato tra droga, sesso e depressione. Con capatine in comunità di recupero già nella fascia di età tra i 13 e i 18 anni. Non è un caso che proprio lei abbia contributo, con “Lemon” alla colonna sonora del film thirteen, che sembra così incredibilmente autobiografico.

Di seguito vi propongo una canzone di una semplicità e asciuttezza incantevole. Una canzone che ascolto da 5 anni e che mi piace sempre di più. Signore e Signori

Katy Rose, Original Skin.

Buon ascolto.

Katy Rose – Original Skin.

You hold me like a puppet in your clammy hands
Breathing your soft inuendoes
I can feel the music through your eyes
So much pain it hurts my soul

Take me where oleander grow
Show me all the things that I don’t know

I’m outside
Let me in
I’m still shedding my original skin
Show me where I’ve never been
I’m still shedding my original skin

I am not afraid all I have to fear is myself
Me or I
My curls have twisted themselves into knots

Twist and turn me inside out
Show me what bliss is about

I’m outside
Let me in
I’m still shedding my original skin
Show me where I’ve never been
I’m still shedding my original skin

If I wait to run away
I’ll be trapped another day

I’m still shedding my original skin
Show me where I’ve never been
I’m still shedding my original skin

Lalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalala
Lalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalala
Lalalalalalalalalalalalalalalalalallalalalalalalalalalala
Lalalalalalalaaaa…

Provo un abbozzo di traduzione, in giro non ne trovo… massacratemi pure in caso… 🙂 (Grazie a Paoletto per l’aiuto, praticamente l’ha fatta LUI!!! ahaha)

Katy Rose – Pelle originale

(La canzone dice shedding my original skin, che suggerisce il cambiare la pelle degli animali, quindi pelle originale che così suona un po’ da borsa o portafogli, sarebbe tipo “prima pelle” solo che non mi andava di sconvolgere il senso ORIGINALE… 🙂 )

Tu mi tieni come un pupazzo nelle tue viscide mani
sospirando le tue morbide insinuazioni
Riesco a sentire la musica attraverso i tuoi occhi
Fa così tanto male che ferisce l’anima

Portami dove cresce l’oleandro
Insegnami tutte ciò che non so

Io sono fuori
Fammi entrare
Sto ancora mutando la mia pelle originale
Portami in posti dove non sono mai stata
Sto ancora mutando la mia pelle originale

Non sono spaventata, tutto ciò che devo temere è me stessa
Io o Me
I miei ricci si sono attorcigliati in nodi

Stravolgimi
Mostrami cos’è la felicità

Io sono fuori
Fammi entrare
Sto ancora mutando la mia pelle originale
Portami in posti dove non sono mai stata
Sto ancora mutando la mia pelle originale

Se aspetto di fuggire
resterò  in trappola un altro giorno

Sto ancora mutando la mia pelle originale
Portami in posti dove non sono mai stata
Sto ancora mutando la mia pelle originale

Lalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalala
Lalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalalala
Lalalalalalalalalalalalalalalalalallalalalalalalalalalala
Lalalalalalalaaaa… (beh… questo è universale!)

VOTAMI SU OK NOTIZIE
oknotizie

Sesso droga e crocifissi

cocaina shirti

Cocaina ovunque!

Quando ci sono delle classifiche l’Italia, da buon paese fondato sullo sport, si scatena! C’è un certo spirito di rivalità in noi quando subentrano le classifiche… sia che si tratti de “i più carini della classe” alle medie o che si parli di “chi ha fatto più assenze” durante l’anno alle superiori (classifica vinta da me in un paio di occasioni!)

Quando si parla di classifica insomma, l’Italia svetta! E occupa sempre le prime posizioni! Solo che queste classifiche nel 90% dei casi sono negative! Quindi tolto il ranking FIFA e un paio di altre cosucce, ci ritroviamo spesso in vetta alle classifiche (rovesciate). In che senso? Se si parla del Paese con i migliori servizi noi arranchiamo! Se si parla del paese europeo con meno evasione fiscale… beh, lottiamo per la salvezza… ma non appena rovesciamo le classifiche in: Il paese europeo con meno libertà di stampa, noi primeggiamo! Se si parla del paese con la maggiore pressione fiscale… siamo lì, pronti al sorpasso su chiunque!

Non potevamo certamente farci mancare a questo punto la “medaglia” di paese più drogato d’Europa! Infatti in Italia il consumo oscilla tra il 3,1% e il 5,5% della popolazione. 13 Milioni di consumatori in tutta Europa, la metà collocati tra la fascia di età compresa tra i 15 e i 34. Secondo alcuni i dati sono comunque molto ottimistici… infatti qualcuno parla di un milione di consumatori nella sola Italia… ma pare che questa stima possa essere tranquillamente raddoppiata in virtù del fatto che i giovani ammettono nelle interviste l’uso di stupefacenti, gli adulti… molto meno! (nel fiume po mi sembra trovarono una media possibile superiore di 4 volte alle stime ufficialie su la quasi totalità delle banconote in circolo sono state osservate tracce di coca)

E’ curioso a questo punto pensare al fatto che nella fascia di età adulta, quelli che ci tengono a non ammettere l’uso, possiamo collocare tranquillamente la quasi totalità della nostra classe politica…

Ricordate la polemica che ci fu per quel famoso servizio delle iene in cui si analizzava a campione l’uso di droga in parlamento? Ne emerse che circa il 32% degli analizzati… usasse droghe. Praticamente un terzo…  E quanti casi di cronaca più o meno recenti hanno coinvolto politici, uomini dello spettacolo, volti noti ecc…?

La droga ormai è arrivata ovunque. Quasi tutti possiamo dire di conoscere amici, parenti o colleghi che ne fanno uso. Molti di noi magari la usano, o l’hanno provata…

Le cifre aumentano, i problemi anche… si sta facendo abbastanza per arginare il problema? Probabilmente no… Visto e considerato anche che un uso di sostanze stupefacenti è indice di un malessere interiore penso che spesso le soluzioni adottate siano come un’aspirina per togliere il mal di testa a una persona con un tumore al cervello… La risposta va cercata dentro noi stessi, lo vogliamo chiamare “IL MALE” “PECCATO” o “PULSIONE DI MORTE” ? Magari poi ne parleremo in un post apposito.

La cocaina ci sta avvolgendo, ci ha circondato, e più di altre sembra la droga del sesso. Se parlate con un cocainomane vi dirà di come questa droga dia sfogo alle voglie sessuali più intese e sfrenate. Non a caso un’inchiesta spagnola affermava che il 70% degli uomini la usa, o la inizia ad usare, con il pretesto del sesso. Non a caso la coca è sempre grande protagonista nei festini a luci rosse di uomini politici, imprenditori o ragazzi che si vogliono divertire… con prostitute, trans che sia…

La droga per sopire un malessere interiore, la droga per sedare le proprie frustrazioni, la droga usata come doping per caricarsi ed essere all’altezza degli altri (che evidentemente sono più drogati di noi!) la droga come stile di vita… la droga per nascondersi. Ipocrisia insomma, orgoglio. Nascondere le debolezze, essere ciò che non siamo e diventare un surrogato chimico di ciò che gli altri desiderano.

A tutto questo si associa la così inutile polemica sul crocifisso… “SIMBOLO DELL’IDENTATA’ CRISTIANA”… quale identità? Quella di un paese alla deriva? Sentire gente pluri divorziata, pluri rifatta, multi volgare, extralusso, asservita al potere, arrivista, qualunquista… difendere un simbolo di qualcosa che non li rappresenta e che usano solo come ombrello politico e demagogico è veramente squallido… a tutti questi dedico una porzione di Bibbia (che probabilmente non hanno nemmeno mai letto)

“gli uomini saranno amanti di se stessi, avidi di denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, scellerati, 3 senza affetto, implacabili, calunniatori, intemperanti, crudeli, senza amore per il bene, 4 traditori, temerari, orgogliosi, amanti dei piaceri invece che amanti di Dio, 5 aventi l’apparenza dell’amore, ma avendone rinnegato la potenza; da costoro allontanati. 6 Nel numero di questi infatti vi sono quelli che s’introducono nelle case e seducono donnicciole cariche di peccati, dominate da varie passioni, 7 le quali imparano sempre, ma senza mai pervenire ad una piena conoscenza della verità” (L’apostolo Paolo – 2 timoteo 3)

Invece di inneggiare al simbolo, al pezzo di legno, perché non si inizia a rispettare e a vivere l’essenza di quel simbolo?

Perché Gesù casomai non deve stare sui muri di una scuola, di un ufficio, o di un tribunale… ma dentro il nostro cuore. Il posto forse dove per primo l’abbiamo tolto, senza nessuna ordinanza europea, di nostra spontanea volontà… e ora ci domandiamo cos’è quel vuoto che ci porta alla deriva…

VOTAMI SU OK NOTIZIE
oknotizie