100! 100! 100!

tutti insieme: 100! 100! 100!

tutti insieme: 100! 100! 100!

A quasi un anno di distanza dal primo post siamo arrivati a quota 100! Saremmo potuti arrivarci molto prima se non avessi avuto una crisi di ispirazione negli ultimi mesi… ad ogni modo è un piccolo traguardo raggiunto. In occasione dell’anniversario vediamo le top ten del blog! Non grandissimi numeri, ne troppe visite, ma mi diverto a vedere le statistiche… :p

Record di visite in un giorno: 69 (in realtà è successo in 2 occasioni una a Gennaio e una a Febbraio)

il mese più visitato è stato Maggio con 585 visite

Febbraio è stato il mese con la media giornaliera di visitatori più alta: 21 al giorno

top 10 Parole più cercare sui motori di ricerca

apollo e dafne 230
keith haring 131
vignette porno 76
deolinda 42
davidissimo 41
natale ungaretti 39
big babol 33
sento anna oxa 30
bernini apollo e dafne 26
anna oxa sento 25

top 10 Referenti per arrivare al blog

incompiutezza.wordpress.com 28
it.wordpress.com/tag/ti-voglio-bene 23
it.wordpress.com/tag/dan-hanna 20
blogitalia.it/leggi_blog.asp?id=42567 14
it.wordpress.com/tag/axl-rose 14
facebook.com/home.php? 12
facebook.com/profile.php?id=575344580 11
it.wordpress.com/tag/perche-i-simpson… 11
it.wordpress.com/tag/musica-portoghes… 10
it.wordpress.com/tag/poesia-inglese 9

top 10 Articoli più letti

Anna Oxa – sento (tutti i brividi del mo 315
Natale, di Giuseppe Ungaretti 282
Keith Haring 185
Nutella, grissini e ricordi 114
Deolinda e Adriana – un po’ di roba in portoghese 103
Sweet Child O’ Mine 100
Roxanne 94
l’era Facebook 86
il Papa e l’idolatria… 76
Rachael Yamagata – I’ll find a way (to see you again) 72

Questione di poco…

Tutto fa la differenza, tutto! Si dice che il minimo battito d’ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo… esagerazione! Forse… 1+1 farà sempre 2, i conti alla fine si pagano, e ad un bambino il morale della favola lo devi sempre dare… la vita è vita, non ha schemi, non è ciclica non è uguale a nient’altro eppure è simile a tutto quello che facciamo. Che senso ha rinnegarla? Mischiarla… svenderla. La vita va presa per le corna, affrontata giorno dopo giorno, rispettata come il più grande amico e il più spietato dei nemici, la vita è tutto. La vita sono i nostri 90 minuti di tempo per vincere la partita, è il nostro quarto d’ora di celebrità, è il sipario aperto… è il momento di dimostrare chi siamo. Quando giochi a pallone se prendi gol dici “andiamo avanti, possiamo vincere” quando un’attore al teatro sbaglia pensa “vado avanti…”, show must go on… tutto il tempo speso a pensare al passato è tempo perso. Prendi tutte le esperienze, belle e brutte, racchiudele nel tuo cuore e guarda avanti. Sii più forte delle aspettative, del tempo e del dolore… prosegui! Raccogli ogni storia, ogni giorno, ogni insegnamento e fallo tuo, assaggia ogni cosa, anche la più amara e apprezzala, mettiti sempre in discussione ma non rinnegarti mai. Ogni esperienza ci arricchisce, ogni giorno ci fa assomigliare sempre più a noi stessi, ogni cosa è utile, niente è indispensabile. Vai avanti, fino alla fine, fino alla meta, sempre con lo sguardo alto, perché arrivare alla fine o perdersi per strada è questione di poco. A volte anche la differenza tra apprendere e disperdere… è questione di poco.

Ho un sogno… forse

Ma come si fa a sognare oggi? Oggi pensavo, ma se pure uno si mettesse in testa di realizzare il proprio sogno, da dove partirebbe? Voglio dire, io sono l’ultimo a poter parlare, io i sogni neanche la notte li ricordo… Partiamo dai sogni classici d’infanzia, intanto i sogni non sono più quelli di una volta, oggi come oggi i sogni sono cambiati! Scienziato? Astronauta? Macchè, meglio il calciatore o la velina! Allora, mettiamo da parte per un attimo il fatto che io la velina non la posso fare… almeno spero, ma veramente si può sognare di diventare lo stereotipo della donna oggetto? Io non credo che chi faccia la velina sia stupida, ma caspita, se anche non lo è nessuno lo noterebbe! Il calciatore? e perché? Ormai il romanticismo dietro lo sport è defunto, morto, sotterrato, tramontanto, devo sognare di diventare un “brand” legato al contratto da una società che di certo non è così interessata al tuo futuro, circondato da fans in ogni angolo della città che ti fermano, ti fotografano, criticato dai giornali, scalciato dagli avversari… mmm… NO, e poi il top del calcio in Italia si è raggiunto neglio anni 80′ ormai che ti sogni di diventare il bomber di una stagione? e se poi incontri un moggi qualsiasi? No, no decsamente no. Posso tornare ai vecchi sogni da bambino? Che ne so… Scienziato, per inventare che? poi lo stipendio in Italia per i ricercatori è pure basso… astronauta? Ma perché poi? film come apollo 13 hanno distrutto ogni possibilità! La luna è stata raggiunta e marte è troppo lontano! Pompiere? Ma stiamo scherzando? Poliziotto, dove? In Italia?? no, no! Presentatore? Monopolio Baudo – Conti – Bonolis! Cantante? Non abbiamo bisogno di nuovi paolo meneguzzi! Politico? Non ho mai conosciuto un bambino che sognava di fare il politico, forse Berlusconi… Sogni il grande amore? Ma dove? Se quasi la metà dei matrimoni finisce in divorzio! Avventura gay? non ci provare neanche, è un marchio registrato da dolce e gabbana per la pubblicità di orologi!  Il tuo sogno da bambina era fare la casalinga, crescere i tuoi figli, ooh, che dolce! Peccato che se lavora solo il marito, in casa, lo sfratto è imminente! Una volta conobbi un ragazzino, quando avevo 4-5 anni che voleva fare il ladro, vedi, qualche aspirante politico l’ho conosciuto allora… Chi è rimasto fuori?  Pilota? Augurati di finire in Ferrari o in McLaren, se no non vincerai niente. in Moto? Sarai paragonato per secoli a Valentino Rossi, sicuro di essere più bravo di lui? musicista? Per svendere la tua arte in qualche concerto di luca dirisio?? Pittore? Na… forse imbianchino! Magari ti vuoi accontentare, quello che sogni è solo un lavoro stabile… aoh, già ti ho detto che siamo in Italia! Dottore? Hai qualche raccomandazione? almeno per l’ngresso a medicina, e sù! Giornalista?… ridaje, in Italia i giornalisti non lavorano! Informatico? e che sogno è? poi comunque dovevi andare bene a matematica (e con questa ho fatto fuori il 90% degli aspiranti… 😀 ) Vuoi un lavoro creativo? è già stato inventato tutto! bisogna emigrare… Stati Uniti? Mah… il sogno americano pare ormai vicino alla scomparsa… e allora che rimane? Una passeggiata sotto la pioggia? già fatta da altri. Un film? e su cosa? un libro? ah sì, semplice! Attore? ma sù… che vuoi fare? I Cesaroni? a questo punto non so proprio che resta, forse l’unico sogno è quello di libertà, eh sì, correre in libertà in un campo di grano… ah no, quella è la pubblicità dei 5 cereali!!