l’odio…

L’odio può essere un veleno pericoloso, se non indirizzato verso le giuste cose… è addirittura positivo odiare a volte: odiare l’ingiustizia, odiare la cattiveria, odiare l’odio. Roba da maneggiare con cautela. L’odio si insidia piano piano annidandosi nel cuore, nella mente, nei gesti. Lo si scorge nell’invidia e nella gelosia, nella rabbia e nella cecità di alcuni comportamenti. Ci mette un po’ ad inibire la pazienza, l’amore e l’amicizia. L’odio porta alla morte di tristezza, di solitudine. L’odio non ha giustificazione se non l’egoismo. Sottovalutarlo è facile. Estinguerlo molto complicato. Lo immagino come una densa composizione nera e gelatinosa che prende lentamente possesso delle vene, mischiandosi al sangue, e annullandone il calore, raggela i sentimenti più belli, raffredda le emozioni. Sotto forma di menefreghismo spegne ogni tentativo di recupero. L’odio non ha ragione, mai, perché l’odio la ragione oscura coprendo di nero anche gli occhi e la lucida imparzialità. L’odio è complottista, squallido e aberrante. L’odio ostruisce l’anima fino a che null’altro la possa riempire. L’odio è la morte, la morte dei sensi, dell’amore, dell’uomo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...